Autrice

Elena De Franceschi
Psicologa e Consulente di Carriera

Pubblicato

05 maggio 2016

Tempo di lettura

2 Min



Se sei una freelance e non sei alle prime armi hai certamente già letto e imparato quanto individuare il proprio target di riferimento sia essenziale per un business di successo.

Oramai lo sai anche tu, avere le idee chiare sul tuo target ( =persone che possono potenzialmente usufruire dei tuoi servizi ) ti aiuta a costruire servizi ad hoc e a sfruttare tutte le opportunità di una comunicazione autentica ed efficace.

Spesso si pensa che definire con troppa precisione l’utente finale dei nostri servizi possa essere in qualche modo limitativo e quindi controproducente; invece, soffermarti su questo passaggio ti permetterà di gestire e ottimizzare le tue risorse e le tue energie.

In seguito, nulla ti impedirà di soddisfare anche le richieste dei clienti che non avevi preso in considerazione in prima battuta, ma che potrebbero averti trovata proprio perché ammaliati dalla tua arte comunicativa ;-)

Sapere a chi ti rivolgi con esattezza ti aiuta a sviluppare il linguaggio più appropriato per comunicare con chiarezza e trasparenza i tuoi servizi.

Sapere chi vuoi avere come cliente ti fa risparmiare tempo e denaro, potrai infatti cosi evitare tutta una serie di spiacevoli situazioni e incomprensioni. Hai presente quella frase, devo dire un po’ respingente, che sovente sembra accompagnare annunci e proposte commerciali varie che dice più o meno “chiamare solo se realmente interessati” oppure “no perditempo”?

Sono sicura di sì, per fortuna oggi puoi scegliere modalità un po’ più glamour e sofisticate per dire esattamente la stessa cosa! Come? Scrivendo i tuoi contenuti rivolgendoti a chi davvero, nel più profondo del tuo cuore biz, vorresti avere come cliente!

Pensa in grande, non conformarti agli altri, vai più a fondo…. Tu, con chi vuoi davvero lavorare?

Nel tempo il tuo business si allineerà alle tue aspettative, regalandoti il privilegio (forse così percepito dall’esterno, ma frutto del tuo duro lavoro) di lavorare con la/il cliente dei tuoi sogni. Think big!

Un esercizio molto semplice con cui partire consiste nello stilare il profilo delle tue personas, ovvero creare una o più schede che rappresentano il tuo cliente ideale, veri e propri  avatar: con un volto, degli abiti, delle abitudini, delle preferenze… prova a dargli un nome, immagina di essere una scrittrice che fa respirare i suoi personaggi!

Ad esempio potresti voler provare a definire: chi è, quanti anni ha, cosa fa, dove vive, cosa mangia, dove lavora, chi è la sua famiglia, cosa ama, cosa odia, cosa cerca, quali ambienti frequenta, di cosa ha bisogno, qual è il suo problema, cosa legge, che posti frequenta, cosa mangia, cosa vede in tv, chi frequenta, che radio ascolta ecc…

Il trucco è creare un archivio con diverse personas  e per ogni servizio, piano promozionale, campagna ecc… scegliere il profilo più adatto e iniziare a raccontargli quello che gli proponi.

Poi, penna alla mano,  annotati  eventuali sue domande, obiezioni, dubbi e perplessità.

Fatto?

Ottimo, ora nella tua campagna, landing page o articolo  non ti resta che essere esaustiva su tutti gli aspetti emersi e anticiparli, conquistando con dolcezza e romanticismo il tuo cliente ideale!

Se saprai farlo al meglio ti sarà sempre fedele!

Trovi questo e molto altro su http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/manualistica/crea-il-business-del-tuo-cuore-ebook.html

Raccontami la tua storia a info@psicoaosta.com

Ci sentiamo presto!

Elena De Franceschi

www.psicoaosta.com