Indietro Avanti
Casa e ufficio

Piccoli suggerimenti per una casa più sana ed ecologica.

Autrice

Valeria Masera
Architetto specializzato in BioArchitettura e Restauro

Pubblicato

01 agosto 2015

Tempo di lettura

2 Min



I bambini sono sempre più frequentemente colpiti da allergie. Questo dipende in gran parte dalla quantità di agenti inquinanti ai quali siamo esposti quotidianamente. L'aria delle nostre città è sempre più inquinata, ma gli ambienti non sono da meno. Vernici chimiche, materiali plastici, resine sintetiche, rendono case, scuole, uffici, pieni di veleni.

Facendo scelte accurate, si può rendere più sana, sicura ed ecologica la nostra casa per noi e per i nostri bambini.

  • La scelta della pittura per le pareti è fondamentale. Oltre a orientarsi verso tutte quelle tipologie di pittura a zero VOC,  bisogna controllare che non siano presenti sostanze chimiche o tossine che si liberano nell’ambiente, quindi scegliere una tipologia di pittura completamente atossica.
  • Per il pavimento, la scelta migliore è quella del legno: legno riciclato, bambù, da evitare le essenze esotiche e preferire legni locali, provenienti da foreste a gestione sostenibile. E’ la superficie più naturale e confortevole, specie quando i bambini gattonano e iniziano a fare i primi passi. Si può aggiungere un tappeto in fibra naturale e sarà il posto perfetto per i suoi giochi, in completa sicurezza.
  • I mobili devono essere rifiniti con vernici atossiche; anche qui, meglio scegliere quelli realizzati con legno proveniente da foreste controllate. Specie per gli amanti dello stile più classico e romantico, un’ottima scelta è quella di rivolgersi al mercato del vintage. Si tratta di mobili che non hanno subito i trattamenti chimici attuali e che possono essere ridipinti e personalizzati.
  • La scelta migliore per i tessuti e la biancheria per la casa è quella del cotone organico, da scegliere sicuramente per tutti i tessuti che vengono direttamente a contatto con la pelle del bambino, mentre per tutto il resto si possono scegliere anche cotone e lino, rigorosamente al 100%. Ricordare sempre di lavare la biancheria del vostro bambino con saponi anallergici e realizzati con materie prime naturali, ormai se ne trovano molti in commercio, adatti a tutte le esigenze di lavaggio.
  • Per i materassi scegliere materiali naturali: lattice naturale, lana e cotone organico. Questi materiali sono naturalmente ignifughi senza richiedere ulteriori trattamenti chimici che possono causare allergie o asma.
  • Preferire sempre detersivi ecologici, facilmente reperibili in commercio o che possono essere realizzati con ingredienti semplici, come aceto, bicarbonato e sale. Usare questi prodotti non solo rende migliore l’ambiente, ma fa risparmiare più di quanto si possa immaginare!