Indietro Avanti
Lingue e traduzioni

Olá! Ça va bien? Do you speak español? - Strategie per imparare una nuova lingua (senza annoiarsi più di tanto)

Autrice

Amélia Eunice Albuquerque de Moura Tavares
Insegnante Madrelingua di Portoghese

Pubblicato

07 ottobre 2017

Tempo di lettura

2 Min



I trucchi e stratagemmi per imparare le lingue straniere sono molti. A ciascuno il suo metodo più efficace. Su Internet ci sono un sacco di consigli pratici per dare il via all'apprendimento di un nuovo idioma.

Qui e anche qui vengono presentate alcune strategie per imparare una lingua straniera, ad esempio:

- Riflettere sugli obiettivi (imparare per soddisfazione personale, accademica, professionale?);

- Adottare un approccio allo studio di immersione linguistica;

- Mantenere sempre vivo l'interesse per la lingua che si sta studiando;

- Divertirsi imparando;

- Leggere materiale autentico in lingua (libri, giornali,...);

- Fare amicizia con i colleghi o con i vicini stranieri;

- Ascoltare musica, radio, un audiolibro, ecc.

Sappiamo che imparare una nuova lingua significa non solo imparare le norme e la grammatica.  Imparare una nuova lingua significa imparare a comprendere altri modi di pensare e di fare le cose. L’apprendimento di una lingua straniera è l’adozione di nuove condotte sociali e culturali, è percepire un’altra realtà, un altro modus vivendi. 

Qui potete trovare un video dove due ragazzi poliglotti spiegano come la conoscenza e la padronanza di altre lingue ci permette di avere una prospettiva più ampia e profonda sul mondo e sulle persone. 

Un altro esempio di 'buone pratiche' per lo studio di una lingua straniera viene presentato qui (il documento è redatto in lingua francese, rivolto essenzialmente allo studio del francese, ma si possono adottare benissimo queste tecniche alle altre lingue).

Per finire vorrei aggiungere qualche altro consiglio da mettere magari in pratica quando si studia una o più lingue straniere:

- Se i cartoon vi divertono perché non vederli nella lingua originale accompagnati dai vostri figli?

- Giocare con il ritmo e il suono delle parole attraverso la lettura/ascolto di filastrocche, rime e scioglilingua [a proposito di questo argomento potete leggere il mio altro articolo intitolato Mamma, cantiamo insieme! - Le filastrocche e le canzoni popolari per una coscienza plurilingue e pluriculturale];

- Provare a creare annunci pubblicitari nella lingua oggetto di studio (ad esempio per gli utensili di uso giornaliero);

- Se c'è la possibilità di imparare la lingua direttamente nel paese in cui viene parlata è davvero spassoso fare finta che siamo distratti durante il percorso in un mezzo pubblico ma in verità stiamo proprio facendo i fatti degli altri!

- Potrebbe anche essere d'aiuto fidanzarsi con un parlante nativo...


Ma soprattutto l'essenziale è viaggiare, conoscere e scoprire, nutrire la curiosità e abbracciare l'alterità! Perché l’identità si costruisce nella convivenza dell’Io con l’Altro, in questo intendimento e dialogo interculturale.

Image title

Amélia Albuquerque Tavares

contacto email: tavaresamelia@gmail.com