Indietro Avanti
Famiglia

Il team: la forza dell'atleta!

Autrice

Elena De Franceschi
Psicologa e Consulente di Carriera

Pubblicato

15 maggio 2016

Tempo di lettura

2 Min



Uno degli ambiti  di lavoro dello psicologo dello sport è rappresentato dal team inteso nella sua globalità: atleti, dirigenza, allenatori, staff tecnico (fisioterapisti, medici sportivi, ufficio stampa) e GENITORI.

Sì mamma, hai capito bene! ;-)

In questo caso le tematiche affrontate riguardano prevalentemente la comunicazione, la leadership, il management, il goal setting, la motivazione e il team building.

Le tecniche che si utilizzano vengono selezionate di volta in volta nel procedere dell’intervento, possono essere consulenze individuali di coaching, brefieng introduttivi, somministrazione di test ed esposizione dei risultati, conferenze, esercitazioni e role playing ma anche visione di film, uscite fuori porta e case studies.

Il compito dello psicologo è individuare il miglior modo per trasformare la situazione problematica in un'opportunità e indirizzarla verso l’obiettivo finale, che non deve necessariamente sempre essere la vittoria, talvolta infatti le richieste della squadra sono riferite a problematiche inerenti le “risorse umane”, il clima emotivo della squadra o l'adozione di strategie comuni.

Quando lo psicologo dello sport lavora con la squadra è un po’ come se lavorasse con un’azienda o un'organizzazione… E’ proprio per questo motivo che le tecniche della psicologia sportiva sono, con sempre maggiore frequenza, trasferite all’ambito aziendale.

Spesso (ma non sempre) vengono privilegiate  dal team impostazioni esperenziali, dal taglio pratico, piuttosto che modalità “in stile conferenza” perché non c’è tempo o voglia di assimilare la teoria sottostante lo sviluppo di metodi e tecniche. Qualcosa come  “dammi il risultato e poi mi spieghi come funziona!” ... a noi il compito di trasferire conoscenze con metodi creativi!

Altri aspetti applicativi rilevanti riguardano il recruiting (ebbene si, di nuovo proprio come in azienda) ovvero le strategie scelte dalla squadra per reclutare nuove leve, individuare giovani talenti se si tratta di team ad alto livello o anche solo trovare nuovi iscritti o associati se parliamo di piccoli club locali.

E ora non ti resta che scoprire come far crescere il tuo team!

Per informazioni www.psicoaosta.com

Elena De Franceschi