Indietro Avanti
Viaggi e lifestyle

Guida pratica al guardaroba perfetto

Autrice

cinzia franchina
Home Stager

Pubblicato

22 ottobre 2014

Tempo di lettura

2 Min


Vorresti non essere travolto dai tuoi vestiti quando apri le ante del tuo armadio e il cambio stagione è un incubo? 
Pensi che avere un guardaroba sempre in ordine, dove ci sia un posto per tutto, sia un sogno?

 
La verità è che lo spazio nel guardaroba, soprattutto per noi donne, non sembra mai abbastanza e nelle "zone d'ombra" della casa spesso – inevitabilmente - le cose si ammucchiano in totale anarchia! Eppure trovare il posto giusto per tutto è possibile! Tutto quel che serve è rigore, disciplina e un uso intelligente di ciò che già si ha.

Prescindendo dalla necessità di misurare accuratamente lo spazio a disposizione e di decidere il posizionamento e lo stile del vano guardaroba, la cosa più importante è lo studio delle abitudini e delle esigenze di chi lo utilizzerà.
i sono quindi indizi che possono aiutarci in modo specifico a decidere "di che armadio siamo":

1. Chi abitualmente indossa vestiti e cappotti avrà bisogno soprattutto di barre appendiabiti la cui altezza è da valutarsi in base alla lunghezza dei capi (per un comodo accesso ai vani alti, è utile l'uso di appendiabiti a barra reclinabili o di scalette collegate alla struttura);
2. Chi indossa più volentieri camicia e pantaloni ed è abituato a riporli piegati, ha bisogno soprattutto di cassetti e ripiani: questi ultimi possono poi trasformarsi in portacravatte, portacamicie o contenitori per cinture;
3. Per gli amanti dell'ordine assoluto o per chi è allergico agli acari, la soluzione preferibile sono le cassettiere (con o senza rotelle): i cassetti sono necessari per la biancheria e indispensabili se la maggior parte dei vostri capi sono delicati;
4. Se la vostra passione sono le scarpe, bisogna dedicare loro un unico spazio ben ordinato e possibilmente aerato;
5. Chi viaggia spesso deve avere a portata di mano non solo gli indumenti ma anche le valige e gli accessori da viaggio;
7. Se il vano guardaroba è cieco o si trova in una zona poco illuminata, la scelta del tipo di illuminazione è importante: esistono, oltre ai classici faretti incassati in ripiani e top, barre appendiabiti con luce fredda incorporata o luci led verticali;
8. L'uso di specchi è utile anche per ampliare "virtualmente" spazi ridotti

RIASSUMENDO:
Dal look alla location, dall'allestimento interno al movimento dell'anta, questa è la guida alla scelta del contenitore perfetto per il tuo guardaroba.