Indietro Avanti
Business e startup

Da mamma a Mamas: Caridad Isabel Barragan

Autrice

NetworkMamas .
Il sito collettivo delle mamme freelance

Pubblicato

01 giugno 2017

Tempo di lettura

3 Min



Image title

Questa settimana andiamo a conoscere una Mamas che si divide tra due professioni e ha scelto di vivere e lavorare in Italia, nonostante sia nata in California.

Ciao Caridad, ci racconti brevemente di cosa ti occupi?

Sono una pittrice professionale, madrelingua inglese, esaminatrice Cambridge e qui su NetworkMamas lavoro come traduttrice ed insegnante d'inglese.

A cosa hai lavorato in questo periodo? Ci fai un esempio di un tuo lavoro recente? Quali risultati ha ottenuto il tuo cliente grazie al tuo aiuto?

Ultimamente ho svolto una traduzione per un cliente che sta per pubblicare un libro riguardo la grafica in Cina negli ultimi 50 anni. Era un gran lavoro che andava fatto con urgenza e precisione. Il cliente ovviamente è rimasto veramente molto soddisfatto!

Per gestire questo lavoro hai usato in qualche modo internet, lavorando a distanza? E più in generale: riesci a trovare dei contatti di lavoro tramite internet?

Grazie al web, ci siamo incontrati via Skype per impostare il lavoro e poi ho potuto tradurre e spedire i vari file online. Confesso che non faccio una grande promozione dei miei servizi. Questo è dovuto al fatto che tradurre ed insegnare inglese sono un lavoro secondario. Nonostante i miei minimi sforze di marketing, tramite Networkmamas mi arrivano diverse richieste al mese.

Come ti immagini il futuro del tuo lavoro? Quali abilità dovranno acquisire secondo te le traduttrici/insegnanti di lingue del futuro?

Il futuro del lavoro? Più che immaginarmelo, lo sto studiando. Seguo delle conferenze a riguardo come "SUM #01 Capire il Futuro" che si è tenuto ad Ivrea recentemente oppure "Lavoro 2025" organizzato dal M5S. Il futuro dei traduttori, da quello che ho capito andrà ad estinguersi. La tecnologia a riguardo sta compiendo dei passi enormi e fra qualche anno non ci sarà più bisogno di questo tipo di lavoro.

Per te è stato semplice arrivare a questo punto? Quali difficoltà hai dovuto superare? Raccontaci la tua storia.

Sono in italia dal 1991. Nel 2006 mi sono trasferita nella campagna dell'Umbria dal Veneto. Prima di fare il trasloco, avevo studiato la situazione lavorativa in Umbria e avevo visto che era pressoché inesistente. Avevo capito che internet avrebbe giocato un grande ruolo nel procacciarmi lavoro. All'epoca, avevo ottenuto un'abilitazione all'insegnamento dell'inglese e mi ero iscritta ad un paio di piattaforme con aule virtuali per l'insegnamento dell'inglese e così ho accumulato diversa esperienza online, insegnando a studenti in Russia, Turchia, Italia, Germania ed anche negli Stati Uniti.

Vista la tua esperienza di libera professionista e di mamma, qual è il consiglio che ti senti di dare a chi sta attraversando le difficoltà che tu hai attraversato tempo fa?

C'è sempre una soluzione a tutto! Internet offre una possibilità immensa per poter lavorare. Però non basta avere competenze o una professionalità. Bisogna studiare un minimo di online-marketing per sapere come creare una presenza online e come promuoversi. All'epoca avevo iniziato a leggere alcune guide come quelle Hubspot per promuovere i miei dipinti.

Chiudiamo con un pensiero su NetworkMamas: per te è stato utile? Quale è stato il vantaggio più grande che ne hai tratto?

Sì, è stato molto utile. Mi fa piacere sentirmi parte di una comunità di donne professioniste e in gamba.

Ringraziamo Caridad Isabel e ti invitiamo a contattarla per migliorare il tuo inglese o per farti tradurre il curriculum e, inoltre, scoprire la sua produzione artistica su Artfinder.