Indietro Avanti
Business e startup

Da mamma a Mamas: Alessia Bruno

Autrice

NetworkMamas .
Il sito collettivo delle mamme freelance

Pubblicato

18 maggio 2017

Tempo di lettura

3 Min



Image title
Alessia lavora prevalentemente da remoto, come quando era expat in America. In quel periodo è riuscita a creare o a mantenere contatti professionali nonostante il fuso orario. Ora che è ritornata a casa, continua il suo lavoro grazie alla rete.

Ciao Alessia, ci racconti brevemente di cosa ti occupi?
Ciao, mi chiamo Alessia Bruno e sono una grafica e web designer. In parole semplici mi occupo sia di creare immagini da stampare che della personalizzazione dei siti internet WordPress.

A cosa hai lavorato in questo periodo? Ci fai un esempio di un tuo lavoro recente? Quali risultati ha ottenuto il cliente grazie al tuo aiuto?
Ultimamente ho creato il sito di Angela Dream Factory, una crafter pugliese che aveva bisogno di scollegarsi dalle piattaforme di vendita comuni (come Etsy per esempio) e creare un sito per la vendita online tutto suo.
Così facendo ha potuto personalizzare al 100% la sua immagine online e crearla in modo che parlasse di lei e del suo lavoro esattamente come voleva lei.

Per gestire questo lavoro hai usato in qualche modo internet, lavorando a distanza? E più in generale: riesci a trovare dei contatti di lavoro tramite internet?

Io lavoro da casa, letteralmente dalla stanza sopra la cucina e tutti i miei clienti arrivano via Internet e ci interfacciamo in maniera esclusivamente virtuale.
Quindi internet è assolutamente indispensabile, per parlarci, per condividere e per scambiarci informazioni. Il passaparola, così come la condivisione sui social, sono gli unici due strumenti che mi permettono di trovare nuovi clienti.

Come ti immagini il futuro del tuo lavoro? Quali abilità dovranno acquisire secondo te le graphic designer del futuro?
L'età delle graphic designer brave si sta abbassando sempre di più. Le ragazze, per fortuna, iniziano a studiare il codice html fin da giovanissime e imparano sempre prima. Il mio ambito di lavoro è in continua, frenetica, evoluzione ed essere costantemente aggiornate sui nuovi trend e strumenti di lavoro è indispensabile. Fortunatamente l’ispirazione si trova ovunque e tenersi al passo con i tempi può essere molto divertente!

Per te è stato semplice arrivare a questo punto? Quali difficoltà hai dovuto superare? Raccontaci la tua storia.
Faccio questo lavoro da più di dieci anni. Prima in uno studio grafico fisico dove avevo a che fare con i clienti faccia a faccia ed ottimizzare la giornata, alle volte, era davvero difficile. Il passaggio all’home working e soprattutto al lavoro in remoto mi ha dato la possibilità di avere in mano quasi totalmente la scelta di come impiegare il mio tempo. Così facendo posso scegliere quando lavorare, quando uscire a fare la spesa o portare i bambini in piscina, quando rendermi disponibile per i clienti o quando chiudere tutto e scrivere codice senza alcuna distrazione. Il mio livello di efficienza è cresciuto esponenzialmente e riesco a fare i lavori nella metà del tempo rispetto a prima.

Vista la tua esperienza di libera professionista e di mamma, qual è il consiglio che ti senti di dare a chi sta attraversando le difficoltà che tu hai attraversato tempo fa?
Lavorare in proprio da casa, può sembrare una scelta facile, se si è madri, ma in realtà comporta non poche difficoltà. Scordatevi ammortizzatori sociali, almeno quelli che offrono i contratti da dipendenti e mettete in conto che l'influenza di vostro figlio arriverà sempre in concomitanza con una vostra consegna importante.
Circondatevi da una rete di persone che possano aiutarvi in caso di bisogno (io ad esempio ho un tot di babysitter da allertare in caso di bisogno) e mettete in conto che fare la spesa il lunedì mattina, con il supermercato vuoto, perchè potete permettervelo, verrà controbilanciata da ore di lavoro notturno o domenicale, mentre i bimbi dormono. Sarà dura, ma le soddisfazioni saranno impagabili perché il merito sarà solo ed esclusivamente vostro.

Chiudiamo con un pensiero su NetworkMamas: per te è stato utile? Quale è stato il vantaggio più grande che ne hai tratto?
NetworkMamas, fin dalla mia iscrizione mi ha permesso una rendita praticamente fissa. Con le vendite dirette o con i contatti che scaturivano dalle visite al mio profilo, ho ottenuto tanti clienti con il vantaggio che avessero già in mente il fatto che io fossi lavoratrice in remoto e mamma (e che quindi potessi cancellare una riunione all'ultimo momento, causa RotaVirus!).

Noi ringraziamo Alessia e ti invitiamo a seguirla anche su Etsy, dove ha uno shop con grafiche prêt-à-porter pronte per essere personalizzate!