Indietro Avanti
Viaggi e lifestyle

Centrifughe pert combattere il caldo

Autrice

Chiara Danella
Consulente di stile/stili di vita

Pubblicato

19 luglio 2016

Tempo di lettura

2 Min



E l'estate sembra finalmente essere arrivata, in tutta la sua prorompente bellezza, vivacità, euforia e... insopportabile caldo! Quest'ultimo piccolo, insignificante (?) dettaglio (se si mettono sul piatto della bilancia tutti i pro che invece la stagione ci offre e prospetta), si può combattere o sopportare con dei giusti alleati a tavola, come i centrifugati di frutta e/o verdura.

Rinfrescanti e ricchi di vitamine e sali minerali,  a bassissimo contenuto di grassi e calorie, le centrifughe, se consumate in sostituzione di un pasto (una tantum!!), ovvero a metà pomeriggio come merenda rinvigorente forniscono un valido apporto nutritivo che giova a tutto il nostro organismo. Come? Innanzitutto reidratando il nostro corpo, aspetto fondamentale in questo periodo in cui perdiamo molti liquidi. Apportano quindi principi vitaminici e micronutrienti che, riequilibrando le sostanze espulse dal nostro organismo con la sudorazione, ci consentono di affrontare al meglio e con più slancio le giornate di mare o lavoro che siano. Svolgono poi un’azione disintossicante e depurativa dell’intestino. Oltre a ciò,  i centrifugati di frutta e verdura fresca mantengono il metabolismo attivo e combattono l’invecchiamento cellulare grazie all’elevato contenuto di antiossidanti (il beta carotene, la vitamina C, lo zinco, il selenio, il manganese e il magnesio) in forma facilmente assimilabile dall’organismo. L'unico accorgimento è quello di gustare la propria centrifuga appena preparata e, possibilmente!, senza l'aggiunta di ghiaccio: così facendo non si perderà l’azione benefica di vitamine e sali minerali.

Ce ne sono per tutti i palati: energizzanti, dimagranti, dissetanti, drenanti, depurativi  ed anche abbronzanti. Tra i dimagranti e drenanti troviamo quelli composti da sedano, finocchio, lattuga, cetriolo, rape ed asparagi. Gli spinaci e la zucca sono ideali per detossinare l’organismo, mentre carote e pomodori risultano utili per intensificare e mantenere a lungo l’abbronzatura. A seconda dei gusti, poi, è anche possibile "ingolosirli" con l'aggiunta di qualche spezia come la curcuma, la cannella, lo zenzero che, oltre ad insaporire ed innalzare il metabolismo, hanno la capacità di rendere le nostre bevande più leggere e digeribili.

Ed ecco alcune ricette!

Energetico e dietetico: 1 mela, mezza barbabietola, 1 quarto di limone, 1 carota, 2 gambi di sedano, 3 fette di ananas, mescolati a un frullato di mezza banana e mezzo avocado con una manciata di proteine in polvere.

 Rinfrescante: 1 cetriolo con la buccia, 1 manciata di foglie di basilico, mezzo lime senza buccia, 1 mela.

 Dolce e depurativo: 3 fette di ananas fresco, 2 gambi di sedano, 1 mela, mezzo bicchiere di latte di mandorle o di cocco.

 Dissetante e depurativo: 2 kiwi, 2 gambi di sedano e 2 fettine di melone giallo con un pezzetto di radice di zenzero.

 Diuretico (per chi soffre di ritenzione idrica o di gonfiori): 3 carote, 1 gambo di sedano, mezza mela verde, 1 fetta d’anguria.

Riminalizzante: 1 fetta di anguria, 1 manciata di fragole, 1 manciata di altri frutti di bosco a scelta (lamponi, more, mirtilli), mezzo lime, qualche foglia di menta.

E se voleste saperne di più... beh, contattatemi: ne ho sperimentati di tutti i gusti e colori!